IL PARADOSSO DELLA MODA FUORI MODA


Una recente indagine ha sottolineato una chiara difficoltà dei marchi di prestigio: le collezioni quando arrivano in negozio rischiano di essere già vecchie, superate. In un mondo che viaggia veloce, qualsiasi tipo di cambiamento rispetto a tendenze e mode è in grado di influenzare i potenziali consumatori in modo decisivo.

Da qui il paradosso: in una realtà sempre più interconnessa, dominata dall'uso di mobile e dai social, che seminano e diffondono nuove idee e trend, il fashion fa fatica a tenere il passo.

E’ emerso un aspetto comune dalle diverse voci presenti: non è più sufficiente rispondere in modo preciso ai desideri di consumatori sempre più digitali e preparati.

È necessario spingersi oltre. In sintesi per offrire customer experience che superino le aspettative, per anticipare trend, disegnare scenari futuri, inventarsi capi originali che ancora devono entrare nell'immaginario collettivo servono nuovi modelli di business e tecnologie intelligenti.

Parliamo dell’intelligenza aumentata e del cognitive computing in grado di fare analisi avanzate, di aumentare le capacità creative umane, di creare prodotti di assoluta originalità, di realizzare  nuovi servizi che ancora non sono stati immaginati.

Altri argomenti affrontati sono stati le strategie di omnicanalità per offrire un “customer journey” sempre più personalizzato e sorprendente per i propri clienti, l’integrazione tra fisico e digitale, il ruolo dei blogger e degli influencer.

Insomma tanti spunti di riflessione che verranno ripresi e approfonditi con la dovuta attenzione.
IL PARADOSSO DELLA MODA FUORI MODA IL PARADOSSO DELLA MODA FUORI MODA Reviewed by Polisemantica on 11:00:00 AM Rating: 5
Powered by Blogger.